Quartetto per archi e dodesona

Concerto di beneficienza per il restauro della dodesona
Venerdì 9 marzo alle ore 18.00 nel Magazzino del Sale “Gardini” – Dorsoduro 263
Programma: Ludwig van Beethoven, Quartetto per archi opus 18 numero 1 in fa maggiore e quartetto per archi opus 59 numero 1 in fa maggiore.

Il Quartetto

Ivan Rabaglia, violino
E’ il violinista del Trio di Parma, con il quale svolge intensa attività cameristica in Italia e all’estero. Insegna al conservatorio G. Cartelli di Novara, all’International Chamber Music Academy di Duino e alla Scuola di Musica di Fiesole.

Luisa Messinis, violino
Ha studiato al Conservatorio B. Marcello di Venezia con G. Carmignola e si è perfezionata con Mariana Sirbu. E’ tra i fondatori del Trio Florestano e dell’Accademia di S. Giorgio. E’ docente di Musica da Camera presso il Conservatorio B. Marcello di Venezia.

Alberto Belli, viola
Si è diplomato col massimo dei voti presso il Conservatorio B. Marcello di Venezia, con G. Petrella. Collabora con l’Orchestra del Teatro La Fenice e l’Orchestra Toscanini di Parma. Ha suonato come solista con la Strawinskj Chamber Orchestra. Attualmente si dedica prevalentemente al repertorio cameristico.

Giulia Rossi, violoncello
Si è diplomata presso il Conservatorio Cherubini di Firenze con Andrea Nannoni e si è perfezionata con M. Brunello, R. Pidoux ed Enrico Bronzi. Ha fondato il Trio Felix ed ha collaborato con le Orchestre Afos e Toscanini. Insegna musica e violoncello presso l’Istituto De La Salle di Parma.

La Dodesona
La dodesóna è una caratteristica gondola da parata, con la particolarità d’essere spinta da ben dodici vogatori (in veneziano, dódexe, da cui il nome). A partire dal 1874 ne sono state realizzate tre, succedutesi nel tempo come barche di rappresentanza della RSC Bucintoro. L’attuale dodesona, con ben sessantasei anni di onorato servizio, è stato restaurata per l’ultima volta nel 1975. Il concerto ha lo scopo di promuovere un nuovo intervento di restauro che permetta alla dodesona di tornare a solcare le acque lagunari.

Breve storia della dodesona